Torta Pasqualina Arrotolata, la versione originale della classica torta di Pasqua di dolci senza burro

Torta Pasqualina Arrotolata

Ieri abbiamo fatto un super workshop con Lametadisei in collaboarzione con la bravissima nutrizionista Manuela Mapelli e tra le ricette che abbiamo preparato quella che ha riscosso più successo sono state le Crespelle Integrali Ricotta e Spinaci, una sorta di Torta Pasqualina Arrotolata!

Facilissime e velocissime sono una ricetta perfetta in qualsiasi momento dell’anno, ma soprattutto sono perfette da portare in tavola a Pasqua come versione pop e sfiziosa della classica Torta Pasqualina che trovate qui!

La torta pasqualina è tipica della Liguria ma viene preparata anche in altre località italiana con caratteristiche differenti.

La torta Pasqualina genovese è un concentrato di simbolismi che richiamano al cristianesimo e al  ritorno della primavera. La leggenda vuole che per preparare questa specialità le casalinghe più esperte utilizzassero addirittura 33 fogli di pasta, che simboleggiano gli anni della vita terrena di Cristo. Fra gli ingredienti della ricetta troviamo anche le uova intere, un simbolo potente della rinascita della vita, del ritorno della primavera e della sconfitta della vita sulla morte. Inoltre questa torta è ripiena di formaggio, che insieme alle uova  un tempo, rappresentavano cibi costosi che le famiglie potevano permettersi solo nelle ricorrenze speciali e nelle festività religiose. Anche se solitamente per comodità si utilizza la ricotta, nel territorio di origine della Torta Pasqualina è abitudine impiegare la prescinsêua genovese, ovvero un prodotto caseario tipico simile ad una cagliata acida, molto leggera e praticamente introvabile al di fuori della provincia. La sfoglia invece è preparata solo con farina, olio extravergine di oliva sale ed acqua.

Si stendono due sfoglie, l’una sull’altra e dopo si versa il ripieno, preparato con spinaci o bietole passati in padella con un po’ d’olio e noce moscata. Nel ripieno si praticano, con l’aiuto di un cucchiaio, alcuni incavi nei quali vengono fatte cadere alcune uova intere. Diventeranno sode con la cottura della torta. Su ogni uovo si può mettere un po’ di sale, pepe e burro.

La mia versione originale prevede al posto del classico involucro di pasta sfoglia delle crespelle che racchiudono la classica farcia di ricotta e spinaci.  Inoltre sono perfette anche per chi è intollerante al glutine Perché ho utilizzato la farina integral di Teff. 

E’ un cereale di origine africana, molto piccolo e il suo significato è “perduto” proprio per le sue dimensioni ridotte.
Appartiene alla famiglia delle Graminacee e, sotto il profilo nutrizionale, è un concentrato di vitamine e minerali preziosi.
Essendo un cereale è notevole il contenuto di carboidrati, una buona parte proteica ma è notevole la presenza di ferro e magnesio, quindi risulta ideale per le donne, soprattutto in gravidanza e allattamento oppure per chi soffre di anemia.
Le vitamine , soprattutto del gruppo B, sono presenti in grande quantità nonché il contenuto in fibra, lo rendono quindi un alimento saziante e nutriente, utile anche al benessere intestinale (sembra avere anche un ruolo positivo con effetto probiotico sulla flora batterica intestinale).

Risulteranno leggere e facilmente digeribili e inoltre sono perfette anche da portare nella schiscetta dell’ufficio o nel pic nic di Pasquetta!

Se volete potete anche aggiungere l’uovo sodo, ingrediente immancabile nella Torta Pasqualina! A voi la scelta! Sono certa che piaceranno a grandi e piccini e inoltre le potete mangiare senza sensi di colpa perchè realizzate con ingredienti sani e privi di grassi!

Vi raccomando solo di cuocere le vostre crespelle in una teglia antiaderente cosi si staccheranno con facilità.

Pronti? Mani in pasta e prepariamo la Torta Pasqualina Arrotolata!

Torta Pasqualina Arrotolata

 

Valutazione Ricetta

  • (5 /5)
  • (1 Valutazione)

Instructions

  • 1. Iniziare con le crespelle amalgamando uova e farina in una ciotola capiente.
  • 2. Unite il latte lentamente, creando una pastella liscia e senza grumi.
  • 3. Riscaldate una padella antiaderente o in ghisa con un cucchiaio d'olio. Versate in cucchiaio di impasto e distribuitelo in modo omogeneo e cuocetelo da entrambe i lati per 2 minuti.
  • 4. Lavate gli spinaci e cuoceteli al vapore o sbollentandoli in acqua bollente. Scolateli e su un tagliere tritateli grossolanamente.
  • 5. In una ciotola conditeli con olio e sale. Unite la ricotta, amalgamate e riempite le crespelle!

Be Social

Chi è Federica Constantini

Federica Constantini

Allenatrice di professione, food blogger per passione.


Seguimi sui Social Network

Non perdere nessuna delle mie ricette, seguimi sui miei canali social.
Puoi anche usare il nuovo hastag #dolcisenzaburro per taggare le foto e le ricette fatte da te!

Pin It on Pinterest

Condividi

Consiglia e condividi questa pagina con tutti i tuoi amici