Home » Pinza Veneta Senza Burro

Pinza Veneta Senza Burro

03/01/2022

di Federica Constantini

pinza veneta senza burro

Introduzione

La Pinza Veneta Senza Burro è un dolce tipico del Veneto, Friuli e alcune regioni Trentine. Si prepara in occasione dell’epifania ed è un dolce della tradizione contadina quindi realizzato con pochi e semplici ingredienti a base di farina di mais. La sua consistenza è molto particolare e il sapore delicato ed avvolgente. 

Ingredienti

  • 200 g Farina di mais
  • 70 g Farina tipo 1
  • 100 g Zucchero di canna
  • 60 g Olio evo
  • 800 g Latte anche vegetale
  • 1/2 Bustina di lievito
  • 60 g Uvetta
  • 10 Datteri o fichi secchi
  • 50 g Arancia candita
  • 1 Bicchierino di grappa o rum
  • Semi di finocchio e anice facoltativo

Preparazione

  1. Mettete in ammollo l’uvetta, i datteri e l’arancia candita con il rum o la grappa.

  2. Mettete il latte in una pentola e mettetelo sul fuoco fino a quando sfiorerà l’ebollizione.

  3. Quando il latte inizia a bollire aggiungete la farina di mais e la farina di tipo 1 mescolando continuamente con la frusta.

  4. Togliete dal fuoco e aggiungete lo zucchero e l’olio e mescolate bene.

  5. Unite infine la frutta sgocciolata dalla grappa.

  6. Versate l’impasto in una teglia rettangolare da 30×40 oppure quadrata 20×20 e cuocete a 180° modalità statica per 50/60 minuti. Sarà pronta quando avrà una leggera crosticina in superficie.

Conservazione

Potete conservare la Pinza Veneta Senza Burro sotto una campana di vetro oppure avvolta nella pellicola fino ad un massimo di 4 giorni. 

Consigli

Se volete fare una versione completamente senza glutine potete utilizzare la stessa quantità di farina di riso al posto della farina tipo 1.

Tradizione vuole che venga servita con un bicchiere di vino rosso oppure di vin brulè.